Attività e progetti

La Casa dell'Economia Solidale

La Casa dell'Economia Solidale è un progetto promosso dall'associazione Verderame in collaborazione con il Comune di Pesaro e la Rete dell'Economia Etica e Solidale delle Marche con lo scopo di creare a Pesaro, insieme a varie associazioni e cooperative locali, un punto di riferimento per la diffusione di un modello economico alternativo a quello esistente che:

  • valorizza le relazioni prima che il capitale;
  • riconosce un'equa ripartizione delle risorse;
  • garantisce il rispetto dell'ambiente e dell'ecosistema.


L'iniziativa, che si basa sui principi sviluppati dalle Reti di Economia Etica e Solidale – cooperazione, solidarietà, ecologia, sostenibilità ambientale e sociale, partecipazione, valorizzazione del territorio locale – svilupperà le seguenti attività:

  • commercio equo e solidale (emporio e ristorantino);
  • agricoltura biologica
  • finanza etica e servizi consapevoli;
  • prodotti e tecnologie sostenibili (detergenza, vestiario, bioedilizia…);
  • informazione alternativa, informatica sostenibile e software libero;
  • distribuzione consapevole;
  • associazionismo.

La Casa dell'Economia Solidale stimolerà la formazione di una rete solida tra i soggetti del territorio che si occupano di economia solidale. In questo modo renderà possibile un reale cambiamento della vita sociale, economia e culturale della città e sarà di esempio per le altre esperienze che si svilupperanno nella stessa direzione.

Il progetto sarà realizzato in un edificio pubblico collocato ai margini del Parco Miralfiore, che il Comune di Pesaro ha affidato a Verderame, che dovrà sostenere i costi per la ristrutturazione.
Terminati i lavori, la Casa dell'Economia Solidale sarà aperta a tutti i cittadini di Pesaro, che potranno contribuire, insieme a Verderame, allo sviluppo delle attività e degli eventi che si organizzeranno.
Verderame diffonderà i valori in cui crede attraverso una serie di attività, regolate da un codice etico:

Attività economiche
Ricerca/vendita diretta di prodotti biologici locali, che rispettano standard qualitativi e sistemi di produzione e distribuzione etici e sostenibili (rapporti di lavoro equi, km zero – dove possibile – attenzione per la biodiversità) e la diffusione di prodotti del commercio equo e solidale. In questo modo, Verderame aiuta i piccoli produttori locali a crearsi un mercato e a sopravvivere nonostante la concorrenza della grande distribuzione, favorisce lo sviluppo di nuove imprese locali e, sul piano economico globale, contribuisce a ridurre i meccanismi di sfruttamento dei produttori del sud del mondo.

Attività culturali
Si esprimono con l'impegno a diffondere l'abitudine al cibo sano e naturale e alle buone pratiche attraverso attività informative, eventi di sensibilizzazione, spettacoli teatrali e musicali, proiezioni e mostre: momenti di socializzazione e di confronto aperti a tutti i soggetti culturali vicini all'economia solidale.

Attività di consulenza
Verderame fornisce supporto informativo a 360 gradi sull'economia solidale, in particolare su temi legati a risparmio energetico, bioedilizia, finanza etica, agricoltura biologica, commercio equo e solidale, cucina naturale, autocostruzione di dispositivi di risparmio energetico, riciclo e riuso, informatica sostenibile, etc. Nella Casa dell' Economia Solidale saranno previste dimostrazioni, seminari, corsi di formazione e sarà allestita una mostra permanente di dispositivi per il risparmio energetico e per la generazione di energie alternative (pannelli solari termici e fotovoltaici, forno solare, generatore eolico…).

Attività di socializzazione e progetti condivisi tra le associazioni
I Criteri generali che animano i soggetti promotori del progetto "Emporio AE" sono quelli caratteristici dell'Economia Solidale, riteniamo importante creare le condizioni affinchè iniziative economiche diversse, democratiche, eccellenti e motivate socialmente, radicate nel territorio, trovino opportunità per conoscersi e farsi conoscere, aiutare e farsi aiutare, innescare processi economici nuovi, coordinati e partecipati e diffonderli, nella convinzione che ciò porterà giovamento a tutti i soggetti coinvolti oltre che al contesto sociale ed ecocologico in cui essi operano.

Le pratiche di Economia Solidale si identificano dalla loro tensione verso i seguenti elementi caratterizzanti:

  • nuove relazioni tra i soggetti economici basate sui principi di reciprocità e cooperazione, giustizia e rispetto delle persone (condizioni di lavoro, salute, formazione, inclusione sociale, garanzia dei beni essenziali);

  • una equa distribuzione delle risorse a livello globale e della ricchezza all'interno della filiera;

  • rispetto dell'ambiente (sostenibilità ecologica);

  • partecipazione democratica (autogestione, partecipazione alle decisioni);

  • impegno nell'economia locale e rapporto attivo con il territorio;

  • disponibilità ad entrare in realzione con le altre realtà dell'economia solidale condividendo un percorso comune.